MENU
Tecnico di cucina (4° anno)

Il Tecnico di cucina interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, esercitando il presidio del processo di preparazione pasti attraverso l’individuazione delle risorse materiali e tecnologiche, la predisposizione delle condizioni e l’organizzazione operativa, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività relative alla preparazione pasti, con competenze relative all’analisi del mercato e dei bisogni della committenza, alla predisposizione dei menù, alla cura ed elaborazione di prodotti cucinati e piatti allestiti.

Sulla base delle strategie aziendali è in grado di: programmare, implementare e supervisionare la produzione culinaria (es. sviluppo di ricette/menu, gestione degli ordini e conservazione dei prodotti) con prodotti locali e seguendo le tendenze e i bisogni della clientela.

Sulla base del tipo di menù è in grado di gestire l’evasione degli ordinativi di propria competenza nel rispetto delle norme di igiene alimentare e sicurezza, garantendo gli standard di qualità definiti e gestendo imprevisti e ritardi nella produzione.

Sulla base del piano di lavoro ricevuto è in grado di selezionare e predisporre alla successiva lavorazione le materie prime necessarie per la preparazione delle pietanze, utilizzando gli strumenti a disposizione, rispettando in tempi di lavorazione e le norme igienico sanitarie e di sicurezza.

Sulla base del piano di lavoro fornito, è in grado di preparare i semilavorati (fondi, salse, paste fresche, gnocchi, assemblati di materie prime e semilavorati) pronti per l’immediata cottura o da conservare per essere utilizzare in un secondo momento.

Sulla base delle caratteristiche organolettiche degli alimenti e del tipo di ricetta da preparare, è in grado di scegliere e applicare il metodo di cottura più idoneo al fine di valorizzare il gusto, la consistenza e le proprietà nutrizionali della pietanza.

Sulla base del servizio da eseguire, è in grado di predisporre preliminarmente in cucina, con gusto e intenti coreografici e decorativi, il preparato gastronomico in piatti, vassoi contenitori monoporzione da servire ai commensali.

Sulla base di specifiche ricette, è in grado di realizzare prodotti di pasticceria fresca (es. paste da banco, pasticcini mignon, dolci da credenza e dessert da ristorazione), utilizzando materie prime, semilavorati, attrezzature, strumenti e applicando tecniche di lavorazione appropriate per la buona riuscita del prodotto finale.

Il progetto è annualmente revisionato/aggiornamento secondo i nuovi standard nazionali.

Requisiti di accesso:
Qualificazioni professionali di livello EQF 3 correlate:

  • Cuoco

Oppure, diplomi di scuola secondaria di secondo grado. Sono considerati diplomi preferenziali:

  • Titolo di Istituto professionale – settore Servizi – indirizzo Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera – articolazione Enogastronomia

Residenti o domiciliati in Regione.

La partecipazione al corso è GRATUITA.
Durata: 1 anno. 528 ore di formazione e 528 ore di formazione presso imprese in alternanza o in apprendistato.

Titolo rilasciato: DIPLOMA professionale di TECNICO DI CUCINA corrispondente al livello 4 EQF europeo.
Info: 0432.44411

Richiedi ulteriori informazioni

Nome*

Cognome*

Email*

Sede

Messaggio

Acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella
Privacy Policy